Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 29948 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Condizioni di vendita


Possibilite di Pagamento :

Pagamento sicuro (SSL)
Controlli
Virement bancaire
Mandato amministrativo
(FRANCIA)
(Musei e bibliotheche)


Tempi e spese di spedizione

Condizioni di vendita

Libro autografato, Prima edizione

Maurice BLANCHOT Les plaintes de l'ombre. Manuscrit autographe et tapuscrit complets.

Maurice BLANCHOT

Les plaintes de l'ombre. Manuscrit autographe et tapuscrit complets.

S.n. (Journal des débats), s.l. (Paris) s.d. (1943), 13,5x21,5cm & 2 pages in-4, 2 1/2 pages in-8.


Manoscritto autografo dell'autore delle pagine 2 e mezzo-8 pubblicati nel numero del 10 dicembre 1943 del Journal of dibattiti. Manoscritto completo di scrittura molto denso, con molte cancellature, correzioni e aggiunte. Rivista letteraria pubblicata in occasione della pubblicazione del passaggio dell'uomo Marius Grout, Prix Goncourt 1943. Dattiloscritto completo è allegato.
La critica di Blanchot per il futuro Prix Goncourt non è tenero, anche se cogliere appieno i problemi. Questa storia tragica il cui corso si conclude con un inganno creativo di una nuova fede, per Blanchot contiene una ambiguità morale.
"Capiamo che cosa Marius Grout cerca di dimostrare; che gli uomini non possono vivere senza un sogno di trascendenza, il miracolo non aveva bisogno di verità [...] ma [...] se la gente ha bisogno di vivere un ideale che è una favola, l' pone la questione se, dopo tutti gli uomini hanno bisogno per vivere. "La domanda è retorica per un romanzo moderno, ma nel 1943," lo scrittore che accetta di occuparsi di questioni in cui il destino dell'uomo è in gioco [...] si ottiene coinvolto, ha formattazione; perde se perde se stesso. "
Tra aprile 1941 e agosto 1944, Maurice Blanchot pubblicato nella "Cronaca della vita intellettuale" del Journal of Dibattiti 173 articoli su libri di recente pubblicazione. In un giornale di mezza pagina (circa sette pagine in-8), il giovane autore di "Thomas l'oscuro" i suoi primi passi nel campo della critica letteraria e inaugura un lavoro teorico che si sviluppano più tardi Molti in questi saggi, "Il Capitale di fuoco" a "The Conversation Infinito" e "Il disastro di scrittura." Fin dai primi articoli, Blanchot dimostra un forte un'analisi ben oltre la letteratura che motiva la scrittura. Oscillando tra scrittori classici e moderni del primo ordine e romanzieri minori, mette nelle sue colonne, le basi del pensiero critico che segneranno la seconda metà del ventesimo. Trasformato da scrittura e dalla guerra, Blanchot rompe, su un pensiero esercitata "in nome degli altri", con maurassiennes violenti certezze della sua giovinezza. Non senza paradosso, poi si trasforma critica letteraria atto filosofico di resistenza intellettuale alla barbarie nel cuore di un giornale "apertamente marechalist": "Bruciare un libro, scrivere, sono i due atti tra la cultura che ha registrato le sue oscillazioni opposti "(il libro, in Journal of Dibattiti, 20 gennaio 1943). Nel 2007, Cahiers de la NRF insieme sotto la direzione di Christophe Bident tutti i volumi pubblicati croniche letterari con l'analisi critica del relativo lavoro di romanzi Blanchot ", poesie, saggi danno luogo ad una riflessione singolare, sempre più sicuro la sua retorica, consegnato più per riprendere l'impossibile o il richiamo di estinzione. (...) Non senza contraddizioni o farsi da parte, e la certezza di un lavoro febbrile comincia (... ) questi articoli rivelano la genealogia di un critico che ha trasformato durante la necessità cronaca del pensiero ". (C. Bident). I manoscritti autografi di Maurice Blanchot sono di grande rarità.

1 200 €

Réf : 44951

ordinare

prenotare


Aiuto on-line