Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne
Ricerca avanzata
registrazione

Condizioni di vendita


Possibilite di Pagamento :

Pagamento sicuro (SSL)
Controlli
Virement bancaire
Mandato amministrativo
(FRANCIA)
(Musei e bibliotheche)


Tempi e spese di spedizione

Condizioni di vendita

Prima edizione

Jacques LENFANT Histoire de la guerre des Hussites et du concile de Basle

Jacques LENFANT

Histoire de la guerre des Hussites et du concile de Basle

Chez Chez Pierre Humbert, A Amsterdam 1731, in-4 (19,5x24,7cm), (4) xvij (1) 355pp. et (4) 406pp. (17), 2 volumes reliés.


Prima edizione illustrata con 22 vignette e 10 ritratti incisi da Fillieul e Scottin e pubblicata dalla sua vedova Emilie Lenfant. La tesi di laurea di M. de Beausobre sugli Adamiti di Boemia segue il lavoro di Lenfant (258-370 p.). 2 miniature dei titoli. Biografia dell'autore nelle pagine introduttive. Ornamenti, fasce per la testa e culs-de-lampe. Questa edizione non deve essere confusa con la sua contraffazione pubblicata a Utrecht e che non contiene il titolo vignette. Frontespizi in rosso e nero.
Leganti in pelle di pecora bionda maculata. Dorso liscio decorato con reti. Titolo titolo di montone beige. 2 tagli nella testa del volume 2 con una piccola mancanza. Attrito. Tracce di etichetta della biblioteca in coda. Falsi titoli e frontespizio del volume 2 bruniti ai margini.
La guerra degli ussiti è un evento storico di primaria importanza nella storia della Chiesa, della Cecoslovacchia e della Boemia. Nella scelta di stabilire la storia, lo scrittore protestante Lenfant trova lì un assaggio della Riforma protestante operata da Lutero e vede in Jan Huss un precursore.
Jan Huss è un sacerdote ceco del XIV secolo che sostiene la riforma della chiesa, chiede un ritorno alla povertà evangelica e combatte le indulgenze. Predica nella sua lingua madre e traduce i Vangeli in ceco, fissando così la lingua scritta ceca e rivendica la libertà per il suo popolo, contro l'imperatore e il re di Boemia. Il Concilio di Costanza lo condannò per eresia e rogo nel 1415. La sua morte portò a 18 anni di guerra in Boemia. Gli ussiti resisteranno a 5 crociate cattoliche richieste dal papa e domineranno la Boemia con le loro vittorie militari. La chiesa si inchinerà a certe richieste degli ussiti al Concilio di Basilea, garantendo la lettura ceca dell'Epistola e dei Vangeli e la comunione in ceco. Nel 1575, due terzi dei cechi si uniranno alla riforma luterana.

600 €

Réf : 68354

ordinare

prenotare


Aiuto on-line