Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne
Ricerca avanzata
registrazione

Ricevere il nostro catalogo

Argomenti

Echos
Cataloghi
Portfolio
Editoriale
Eventi
e-bibliotheca
Alla libreria
Novita
L'enigma
Articoli
Focus
Nomi e concetti della bibliophilia

Focus

Camus e Char,
un'amicizia letterario fruttuosa

Camus e Char, un'amicizia letterario di successoCamus e Char, un'amicizia letterario di successo
Camus e Char, una grande e bella amicizia letteraria

Al momento dando il suo premio Nobel, Camus ha detto in una conferenza stampa:

"Il nostro più grande poeta francese a me, voglio dire René Char, che per me non è solo un poeta, un grande poeta e scrittore di grande talento, ma che per me come un fratello. [...] Dal Apollinaire [...] non c'era letteratura la rivoluzione francese paragonabile a quella di René Char ha compiuto. "


L'amicizia tra Albert Camus e René Char è uno dei più belli e di successo della letteratura francese.

Eppure nulla sembrava destinare lo scrittore e giornalista Algeri provenzale poeta di incontrarsi, per non parlare di apprezzare. Camus non sapeva nulla di poesia e Char aveva alcun gusto per il romanzo, quelli di Maurice Blanchot a parte.
Eppure è attraverso il loro lavoro che entrambi gli artisti scoprire e apprezzare. Quindi, prima di Camus e Char incontrano Caligola e Hypnos, illustrando sia la responsabilità del poeta di violenza nel mondo.

"Nella nostra oscurità, non c'è posto per la bellezza. Tutto il posto è per la Bellezza. "(Fogli Char, Hypnos).


E 'questo requisito comune della Bellezza come una risposta politica agli eccessi dell'ideologia che unisce i due artisti, alla fine della guerra.
Fermento della loro amicizia, la prima "riconoscimento" inaugura una corrispondenza più di dodici anni che aumenta la loro reciproco affetto e rivelare le loro convergenze artistiche:

"Credo che la nostra fraternità - a tutti i livelli - va ancora oltre e prevediamo che sperimentiamo. "(Char Camus, 3 novembre 1951).

"Quello che una grande e profonda cosa per staccare a poco a poco di tutto e tutti coloro che meritano nulla e riconoscere gradualmente nel corso degli anni e confina con una famiglia di spiriti. Come ci si sente molto improvvisamente di essere finalmente un po '... "(Camus Char, 26 febbraio 1950)


Questi "alcuni" si riferisce alla citazione da Gide: "Credo nella virtù del numero ridotto di esemplari il mondo sarà salvato da alcuni "Char e Camus si tentano di riunire tutti basati sulla rivista Empedocle:" E 'forse giunto il momento che alcuni di che rispondono Gide ha parlato "ha scritto Camus Guilloux nel gennaio 1949. pubblicano gli scritti di Gracq, Melville, Grenier, Guilloux, Blanchot, Ponge, Rilke, Kafka ... I dissensi interni saranno rapidamente a causa della rivista, e insieme abbandoneranno il progetto.

La loro amicizia, non è ombra. I due uomini si incontrano regolarmente in Provenza, luogo di nascita di Char e ora, grazie a lui, il paese di adozione di Camus.
Essi condividono i loro manoscritti, confidano i loro dubbi: "Più produco meno ne sono sicuro. Sul modo in cui un artista lavora, scende la notte sempre più spessa. Infine, è morto cieco. La mia unica fede è abita la luce, dentro, e non può vedere, e lei brilla ancora. Ma come essere sicuri. Ecco perché dobbiamo fare affidamento sulla amico, quando sa e capisce, e lui stesso a camminare al passo. "
Dedicano i loro lavori (la ristampa di fogli Hypnos e corrente) e soddisfare ogni nuovo dediche copia, ognuna delle quali tenuta loro fratellanza in armi e l'anima.

"René Char, che aiuta a vivere, in attesa che il nostro regno, il suo amico e fratello nella speranza. "(Manoscritto di La Peste)

 

"Per Albert Camus, uno dei pochi uomini che ammiro e mi piace e il cui lavoro è onorato questa volta. René Char "(Furia e mistero)

 

"[A René Char], autostrada fratello, questo libro in un viaggio comune al tempo degli uomini, mezzogiorno in attesa. Affettuosamente Albert Camus "(corrente I)

 

"Per Albert Camus, la cui amicizia e il lavoro sono una presenza che illumina e rafforza gli occhi" (Breve Art)

 

«Ah, se solo i poeti erano disposti a diventare ciò che erano una volta: i LED che ci dicono cosa è possibile ... che cosa ci danno un assaggio di virtù futuri. Nietzsche ".

"A voi cara Rene, unico poeta del vostro tempo rispondere a questa chiamata, da tuo fratello fedele, AC" (Current II)


Questa comunione raggiunge il suo culmine all'uscita della mattina Giusti e:
"La prima copia del giornale del mattino sulla parte superiore e verrà inviato per me [...] Nella misura in cui un libro è scritto per chiunque, è per te che è (scritto e Respirazione). È un volto rara, affettuoso ed ammirato, come quel pensiero e il cuore si applicano alla terra di un libro. Questo è tuo. "
Camus risponde con questa dedica sul grande carta dei Giusti "di René Char, il primo sulla strada del sole, C [es Giusti] la mattina in attesa di essere finalmente giustificato con l'amicizia fraterna di Albert Camus. "
Prima di questa copia, Camus aveva già Char inviare un servizio di notizie, senza dedizione "per farvi attendere. L'uno di riserva che mi aspetta a Parigi e mi è possibile dedicare al tempo libero ".

Camus aveva già inviato una prima copia Char Wedding, ode al suo paese natale, originariamente pubblicato nel 1939, ben prima del loro incontro: "In René Char, a portarci entrambi gli anni non sapevo, ma che già conteneva le ragioni della nostra amicizia ".
Una seconda dedica su Wedding sottolinea questo primo lavoro che celebra "il matrimonio di un uomo con il mondo" è una rivelazione precoce di quello che sarà il nome del loro "mondo di fraternità"
"René Char, questi primi Noces,

con la migliore cuore.
Albert Camus.


Questa copia inviata a nozze Char fu probabilmente inviata nel mese di ottobre 1953 con altri "correlata" (il cartone Prassinos - vedi lettera del 23 ottobre 1953), come la copia dei Giusti .
Scritto da tale data, la dedicazione di questa Camus lavoro:
"René Char, fratello di questi,
ha tutta la strada
con ammirazione
e l'affetto del suo amico "
assume una nuova dimensione: ultima puntata del ciclo di rivolta, I Giusti annuncia il grande lavoro teorico di Camus, Il Ribelle, che gli è valso l'ira e ostilità degli intellettuali francesi, che Sartre. Camus è profondamente influenzata dalla incomprensione violenta dei suoi coetanei. René Char, confidente della lunga maturazione del lavoro, è uno dei pochi a difendere pubblicamente "questo grande libro di aiuto, come una testa trépanée patetico e rete."

Poco prima l'uscita del libro, Char finitura aver letto il manoscritto, ha scritto una lettera profetica al suo amico: "Dopo aver letto e riletto il tuo Rebel, ho cercato e che il lavoro di questo tipo - la più essenziale - è stato in grado di avvicinarsi a te e lei in tempo? E nessun lavoro persona. [...] Ho ammirato come familiare altezza (che non si mette fuori portata, e che ti fa solidarietà, si espone ogni volta) è stato impostato per la trattura del filo fulmini e buon senso. Che cuore generoso! [...] Come è meraviglioso per affondare nella verità. "
È questa verità di fronte la propria violenza affrontata Giusti che Camus dedica un intero capitolo anche del suo saggio.

A proposito del Giusti, Char ha scritto nel 1949: "una grande opera il cui cuore persistente ha iniziato solo a combattere."
Nel 1951, entra a far parte "della grande lotta [iniziata nel The Rebel] gli unici argomenti - azioni valide per beneficio degli esseri umani, la sua conservazione a rischio e in movimento. "
Includendo nel suo impegno in essi Giusti, naturalmente Camus testimonia la sua gratitudine per il loro sostegno, ma di più sottolinea la loro comune appartenenza alla piccola comunità di "alcuni". Come la lettera indirizzata a Char 26 Ottobre 1951, dopo la pubblicazione di The Rebel:

"Sai, almeno non siete soli in questa ricerca. Che cosa si può conoscere il male è come il necessario per coloro che vi e che l'amore senza di te, non essere vale molto di più. Parlo prima volta per me che non hanno mai rassegnato a vedere la vita perde il suo significato e il suo sangue. [...] Si parla di mal di vivere. Ma questo non è vero, è il dolore di non vivere da dire. [...] Senza di te, senza due o tre persone che rispetto e amare, lo spessore decisamente perdere le cose. Forse io non ti ho detto abbastanza, [...]. Ci sono così poche opportunità di amicizia veri uomini di oggi sono diventati troppo modesto a volte. "


Se Camus teneva serbatoio "per il nostro più grande poeta vivente e furia mistero e poesia francese che ci ha dato più sorprendente in quanto le Illuminations e spiriti" (Albert Camus, prefazione all'edizione tedesca di poesie di René Char, 1959 ) témoignange suo rispetto letterario, ha promesso Camus anche e soprattutto un'amicizia indistruttibile, dimostrato ancora una volta in questo splendido autografo Camus Char su The Betwixt e Between, scritta pochi mesi prima della sua morte improvvisa nel gennaio 1960 :

"A voi cara Rene, queste confidenze, e un'amicizia del cuore, fraternamente. / Albert Camus. / Giugno 59".


Risposta postuma a questa dichiarazione, Char pubblica la morte di Camus, The Offspring del sole, il loro lavoro congiunto scritto nel 1952, un tributo alla loro amicizia e "questo retroterra che è come la nostra, invisibile altri ".

 
Per ulteriori
Emissioni su France Culture

Amicizia pericoloso. Versioni Camus e Char sole

I posteri sole - corrispondenza tra Albert Camus e René Char

Albert Camus e René Char, i due poeti
Lasciare un commentario
Aiuto on-line