Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 30565 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Ricevere il nostro catalogo

Argomenti

Echos
Cataloghi
Portfolio
Editoriale
Eventi
e-bibliotheca
Alla libreria
Novita
L'enigma
Articoli
Focus
Nomi e concetti della bibliophilia

Focus

Focus on ... Marcel Proust
e la baronessa de Pierrebourg

Actualité Focus on ... Marcel Proust <br> e la baronessa de PierrebourgActualité Focus on ... Marcel Proust
e la baronessa de Pierrebourg
Baronessa Margaret Harty Aimery Pierrebourg, moglie e amante lettera di Paul Hervieu, gestiva un salone letterario brillante dove incrociate tra cui Raymond Poincaré, Henri de Régnier, Paul Valéry, Alfred Capus, Abel Hermant, René Boylesve Edmond Jealous, Gerard Houville di Edward Estaunié, André Gide, Gabriele D'Annunzio e Robert de Flers.
Regolarmente frequentato da Proust, il "Salon de l'avenue du bois" di Madame de Pierrebourg era con quella del suo rivale Madeleine Lemaire, e quelli della signora Strauss e la signora Aubernon, il crogiolo di molti ritratti psicologici di ricerca.

Ma Daisy Pierrebourg Claude Ferval il suo pseudonimo, è principalmente un romanziere ammirato Proust quando confidò ad ogni nuovo romanzo ha pubblicato la sua ammirazione e il suo desiderio di scrivere. Così, in una lettera dal 1903, questo commento struggente su un passaggio Louder sembra annunciò, 10 anni prima la ricerca, il futuro sacrificio di scrittura Proust e, nel romanzo, il fallimento di Swann per ottenere questo risultato:
"In tutto questo una filosofia che ci piacerebbe tornare e chiedere ad esempio se è vero che la vita ci dà la grazia che desideriamo gli ha fornito sacrifichiamo il resto. Se abbiamo pensato che potrebbe essere di qualche di sacrificare qualcosa d'altro, sarebbe veloce. stupefatto Ma il resto, di vedere il suo volto nel dolore. Infine è difficile da dire. Ma hai ragione. "
Questa sensazione che lui è ancora così "difficile dire" questo è esattamente lo stesso soggetto di ricerca. E il successo, la riconquista di questa vita ai romanzi, che renderà più facile l'urgenza nel 1908: "Sei un romanziere, si! !. Se potessi creare esseri come voi e situazioni, sarei "Asserzione che riprende la questione di Proust:" Sono felice di un romanziere "All'inizio del suo primo libro?.
Perché quest'anno è anche l'inizio della scrittura di ricerca che troviamo nella Genesi il famoso "Libro dei 1908"
Da quella data, le lettere a Madame de Pierrebourg riflettono il capannone da un Proust-giocatore di un Proust-autore. Exhuming suoi ex tentativi romantici, rispetto al lavoro del suo amico: "Quella sensazione [di filiale], le pagine già un po 'più grande che ho scritto [...] in grado di mostrare, se io pubblico un giorno, io non sono assolutamente indegno di capire. [...] Questa scena di "buona sera", vicino al letto, si vedrebbe, e quanto meno ogni altro .. "Questo passaggio da John Santeuils si riferisce si, riscritto, uno dei primi e più celebri scene da Swann.
Il suo lavoro finito, è anche alla luce di quello Ferval che il giudice:
"Nel correggere le bozze [...] pagine di gelosia, per tutto il tempo la frase in cui si mostra che la forzata Montespan Mademoiselle de la Vallière paura, tornò a me e ho pensato," Se la signora Pierrebourg letto fino ad allora, si riconoscerà che io ho detto la verità. "
Questi sono anche i suggerimenti in questo scrittore ammirato egli cerca alla vigilia della pubblicazione, come aveva già fatto per Pastiches: "Per il libro ho finito mi piacerebbe avere il vostro parere"; "Se quello che penso davvero ci tieni un po '[...] nulla è più reciproca. Savvy non lo fai, io credo, l'unica persona che una volta ho chiesto un riesame dei miei pastiches edizione."

Con la pubblicazione di Swann, Proust quindi dedizione alla signora Pierrebourg questa copia e sentire il suo entusiasmo, richiede la sua assistenza per ottenere un premio letterario. Il prezzo della vita felice che lei era un membro ed ex presidente è stato già assegnato il Goncourt, ma a sinistra per conquistare. Pressato da Grasset, Proust tentativo con lei uno dei pochi - e inutili - passi in questa direzione, "Da quando ti piace il mio libro, credo che io non sono troppo invadente da voi chiedendo di aiutarmi a leggerlo" ;
"Il mio editore [mi] invierà il mio libro (...) la giuria Goncourt. Non ufficialmente troppo tardi, diventa ancora i libri, ma penso che il prezzo è praticamente dato. Rimane, tuttavia, che se, senza averlo, potrei trovare qualcuno divenne il suo avvocato, che la discussione, sarebbe il mio libro davanti po 'di luce e ci sarebbe leggerlo, questo è tutto quello che posso desiderato. (...) Sono molto preoccupato del fatto che nessuno mi lesse perché è così lungo, compatto. O forse (...) avete amici in Académie Goncourt. Ce ne sono due a che sarebbe stato inutile. anziano Rosny, perché la signora Tinayre Non lo so, ma sembra che ha una predilezione per ciò che scrivo, consigliato il libro (senza leggere il resto a Rosny sambuco). Leon Daudet che probabilmente non per me, ma con la quale mi sono legato troppo ridicolo per essere in grado di raccomandare me senza di lui. Infine Louis Robert (tutto spontaneamente, perché la lettera che sto scrivendo è il mio primo passo) è stato scrive Paul Margueritte. Ma penso che non farà molto di niente. Forse conoscete il resto. Ci sono, credo, Geffroy, Rosny giovane Elemír Bourges, Descaves (ma forse non per questo costo) Mirbeau (...). Oltre a tutto questo può essere vano. Io vi dico, just in case "(Lettera dell'8 novembre - la data del colophon - madame de Pierrebourg, XII, 140) ..
Anche se afferma: "la lettera che sto scrivendo è il mio primo passo," sappiamo che egli ancora mandò un comunicato servizio di copia Lucien Descaves, membro dell'Académie Goncourt (vedi il nostro catalogo "Vivere con Proust" Novembre 2013).

Lucien Descaves è ostile a Proust (e rimarrà tale nel 1919) e Madame de Pierrebourg membri sconosciuti. Tuttavia, lei gli ha offerto di intercedere per il prezzo dell'Accademia di Francia, ma rifiuta Proust: "il suo piccolo prezzo non evidenziare uno scrittore, non lusingare l'ego e non ho uno. "
Perché l'unica preoccupazione costante e Proust, è da leggere ed è davvero l'aspetto e il giudizio del rispetto che non vede l'ora affrontando il libro alla signora Pierrebourg scrittore: "Io confesso Così come è solo negli occhi di Claude Ferval oso mettere [alcune pagine così scioccante] e prego Lady Pierrebourg per saltare. "

Ma se questa è la donna alla lettera e allo spirito "e più" Proust affrontare il suo "deferente omaggio e ammirazione", "riconoscimento", ha testimoniato in questa dedica è forse meno diretto all'artista che il modello era quello della signora Pierrebourg per uno dei personaggi centrali di questo primo volume: Odette de Crecy.
Come notato da George D. Painter: Paul Hervieu e la sua amante sono una fonte di ispirazione coppia Charles Swann e Odette de Crecy, il cui rapporto è una parte importante di questo primo volume di ricerca.
"E 'Mme Aubernon [modello Verdurin] qu'Hervieu aveva incontrato la bellissima e bravissima Daisy Pierrebourg [...] e che era innamorato di lei. Aveva allora 35 anni e viveva separata dal marito Aimery de Pierrebourg: Odette, come si ricorderà, si era la moglie separata di Pierre de Verjus, Comte de Crécy [...] Baronessa deserta signora Aubernon, prendendo Hervieu, e presto se stessa. . come Odette, una brillante Fiera Proust successivamente frequentato hanno mai sposati, mai vissuto insieme, ma il loro amore è durato tutta la vita, ma per altri versi, la loro storia ha più di una analogia con quella di Swann e Odette. Madeleine, la figlia che aveva avuto di Baron Pierrebourg, sposò nel 1910 il conte Georges de Lauris, uno dei giovani nobili che servì da modello per il personaggio di Saint-Loup, e Proust conosciuto agli inizi del secolo. Forse questo matrimonio ha suggerito l'unione della figlia di Proust Odette e di Saint-Loup. " (Marcel Proust Nei primi anni, Mercure de France 1966) Se a questo aggiungiamo che il Salon di Madame de Pierrebourg è situato in 1 Avenue du Bois de Boulogne, la corrispondenza con i personaggi - tra cui il rituale passeggiate Bois de Boulogne - è tanto più sorprendente.
Ancora più preoccupante, che pittore non cade: è stato nel 1908, considerando che Proust chiamava "Odette" padrona Swann (chiamato in precedenti versioni Sonia e Anna e Carmen). Ma Odette è il nome di un personaggio del romanzo Red Sky Ferval-Pierrebourg su cui Proust scrisse quell'anno:
"Ma soprattutto dove si vive, dove si grida intero è innamorato di Odette." Allusione autobiografica di lato, "soggettiva", scrive il romanzo di Proust, Laurence affetto per Odette Odette e Laurence è un riflesso della baronessa per la figlia Madeleine (si veda la nota 8 Philip Kolb Tome Corrispondenza VIII, lettera 135).
Proust si difese contro qualsiasi analisi autobiografica della sua opera come scrisse a Jacques Lacretelle nel 1918: "Non ci sono chiavi per i personaggi di questo libro; o ci sono otto o dieci per uno. "Ma è i lunghi anni trascorsi nelle stanze, come quella della signora Pierrebourg che sono stati la principale fonte di cinquecento personaggi di ricerca, e tra i vari modelli detenute rigore Proust dopo aver letto il suo romanzo.
Baronessa Pierrebourg ha visto anche tra le linee romantiche di questo primo volume presente nel personaggio di Odette e Swann, il suo rapporto con Paul Hervieu? Le lettere che ha scritto a Proust sono purtroppo perduti, ma una risposta da Proust fine di novembre per consentire alcune congetture. Perché si grazie per apprezzare "l'inizio del [suo] libro" (cioè la parte prima di un amore di Swann), quando una lettera dell'8 novembre, ci dice che lei ha letto l'intero libro ("visto che ti piace il mio libro"). Strano anche, la giustificazione di Proust sulla gelosia di Swann verso Odette: "Ho pensato spesso verso la fine della seconda parte, se mi leggi, tu mi avresti approvato. ". Ma che non lascia questione per noi è il poscritto enigmatica di quella lettera:
"C'è poco tempo eppure mi ha scritto:". Caro amico " Spero che il "Signore" riapparso spettacoli nessun raffreddamento mi avrebbe dato un grande dolore. "
Senza dubbio Lady Pierrebourg ha lei in grado di percepire solo i tratti più nobili di Odette potrebbero essere ispirati dalla persona e, nonostante i timori di Proust, la loro amicizia è rimasta intatta per tutta la vita.
E 'stato anche rapidamente convinto, come dimostra questa lettera in parte inediti: "So che il valore infinito delle cose che dici e non ho mai provato un tale senso di gratitudine Non dispiace non sapere. Membro dell'Académie Goncourt. Forse, se mi si potrebbe raccomandare a loro, non a me non sarebbe anche scritto molto oggi e quello che avrebbe detto loro mi avrebbe fatto meno piacere di tu mi dici. valore del premio Goncourt per me è stato quello di farmi leggere qualche mente che forse avrebbe riportati. Eppure non è che l'amicizia è preziosa come quella avete la bontà di dire per me ".

Corrispondenza di Marcel Proust costruito da P. Kolb parla di una copia della prima edizione di Ricerca con dedica autografa Proust indirizzata a Madame de Pierrebourg : in "omaggio rispettoso, ammirando e grato." La baronessa era quello di Proust sia un caro amico, uno scrittore ammirato, e il modello di uno dei personaggi principali Swann. Questa preziosa dedizione porta la ricchezza e complessità del grande scrittore francese del ventesimo secolo.
Lasciare un commentario
  Aiuto on-line