Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 30565 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Ricevere il nostro catalogo

Argomenti

Echos
Cataloghi
Portfolio
Editoriale
Eventi
e-bibliotheca
Alla libreria
Novita
L'enigma
Articoli
Focus
Nomi e concetti della bibliophilia

Focus

La morte di Milf
Jean Dubuffet

Domestiche morte DubuffetDomestiche morte Dubuffet
L'influenza maggiore sul pensiero dei surrealisti
Dubuffet e l'emergere di Art Brut

Anche se i critici d'arte e biografi concordano nel sottolineare una ereditarietà evidente, conserva poche tracce delle interazioni tra Dubuffet e dei surrealisti.
Eppure è sotto l'egida di André Breton e con la sua piena collaborazione, nel 1948 fondò la Società di Art Brut: "La parte che è fatto per te, come tu dici, questa azienda ha d'Arte lordo, ritorna a automaticamente, perché le vostre idee, stati d'animo, i tuoi impulsi, erano certamente gran parte nel formare le nostre menti su questo, ed è stata la copertina è posto a tavola e se 'aveva voluto prendere posto, sarebbe rimasto vacante come copertina dell'angelo "(lettera del 28 maggio 1948). Questo rapporto, tra il primo noto Dubuffet e un surreale (che non è né futuro, né un ex surrealista) crea un entusiasmo immediato tra gli artisti che sviluppano numerosi progetti comuni tra cui un almanacco di Art Brut. Ma nel 1951, il loro rapporto si disintegra, Breton disinnesta la Società e Almanacco ancora completato, non sarà mai pubblicato.
Il fallimento di questa collaborazione e la nascente amicizia tra i due artisti contribuiscono alla rottura definitiva tra i due movimenti e una crescente sfiducia reciproca.
Volendo limitare Art Brut all '"arte dei pazzi", e così mantenere il surrealismo di supremazia su questo "ramo", André Breton sicuramente deluso le speranze di Dubuffet un'affiliazione naturale tra i due movimenti.
E 'tuttavia il prezzo di questa rottura Dubuffet diventare uno dei maggiori artisti della seconda metà del XX secolo, mentre il surrealismo sopravvivono solo in guerra difficile e l'intransigenza del suo fondatore.
Il concetto di Art Brut, Dubuffet, come la formula nel 1948, potrebbe infatti essere parte di una continuità teorica o accettare merito artistico:
"Lavori artistici [...] nulla (o poco) a imitazione delle opere d'arte a causa può essere visto in musei, mostre e gallerie, ma invece appello alla sostanza umana originale e la L'invenzione più spontanea e personale; produzioni che l'autore ha preso tutti i [...] in base ai propri meriti "(Jean Dubuffet, Avviso Società di Art Brut (settembre 1948), in ... Prospetto, volume I, pag. 489)
Questo necessarie posizioni di distanziamento e anti-surrealisti presi spesso associati alla mancanza di prove storiche che lo collega a quel movimento, hanno costretto gli studiosi e biografi a più ipotesi affidamento sulla convergenza evidente degli artisti e dei concetti.
Oltre a questa breve amicizia con Breton, i surrealisti difficilmente appaiono nelle biografie di Dubuffet. Ma questo impegno amichevole per uno dei più importanti artisti surrealisti di questo primo mestiere libro testimonia la sua vicinanza ad altri membri del movimento; una vicinanza che rimane enigmatico perché Dubuffet volutamente "dimenticati" i legami con il surrealismo, che è comunque uno dei principali eredi e successori.

Come emerge da questa copia del primo libro dedicato a Hans Bellmer Dubuffet, offriamo il Edition-Originale.com:
Ler dla Canpane
Pubblicato lingua calligrafia fonetica su stencil con incisioni su linoleum, fondo di legno e scatole fondo camembert, poi stampata a mano dall'autore su carta da giornale con 6 stampe 150 copie più 15 copie e incisioni arricchiti 2 inchiostro umido per la "samatere detrase etdanprinte".
Le cosiddette "tracce di amanti e le impronte digitali" noteranno, tuttavia, a nostra conoscenza, Dubuffet ha dedicato i suoi parenti che copia "ordinaria", secondo lo stesso concetto che governa questo lavoro di fondazione del Art Brut.

In prefazione Miniature binocoli da teatro, che riproduce le incisioni nel 1962 Ler dla Campane, Dubuffet torna alla genesi del suo primo libro: "Stampato con mezzi di fortuna, questi libretti stavano prendendo tutto il piede-cons di riti bibliofilo. Proprio il contrario di solennità agghiacciante che danno edizioni di lusso di spessore, di carta costosa, tipografia grande casa, ampi margini, e la profusione di pagine bianche e le guardie, che sono stati elaborati molto modestamente con i dispositivi miseri in un piccolo formato e un giornale di carta tipo più volgare. Ci è sembrato (mi pare), che erano così attraenti come di solito è offerto che i libri bibliofili. "
Lasciare un commentario
  Aiuto on-line