Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 29857 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Condizioni di vendita


Possibilite di Pagamento :

Pagamento sicuro (SSL)
Controlli
Virement bancaire
Mandato amministrativo
(FRANCIA)
(Musei e bibliotheche)


Tempi e spese di spedizione

Condizioni di vendita

Prima edizione

Voyage dans la Basse et Haute Egypte : Antiquités Egyptiennes. (Planche 100).

Dominique VIVANT DENON & GOUNOT (sculpsit)

Voyage dans la Basse et Haute Egypte : Antiquités Egyptiennes. (Planche 100).

Didot, Paris 1803, 40,5x54cm, une feuille.


Stampa originale folio non mondati viaggiatori estratti in Bassa e Alto Egitto Vivant Denon.Planche con 7 figure e descritti dall'autore: No.1 Specie di patere argilla fine giallastra: I ' mi sono trovato nelle tombe dei re di Tebe; ornamenti sono un gusto squisito, e perfetta esecuzione; le due teste sono quelle di Iside e Osiride; quest'ultimo, nella forma di un falco, un becco indossato; ornamento che è sotto la pianta ed è il pulsante # 2 è inferiore lotus.Le della piastra di montaggio l'ovulo, di ordine dorico, non sono altro che un ornamento utilizzato per questo piccolo confine vase.Le # 3 è il calice del vaso, la linea è pura come gli ornamenti sono belle. No. 4 Il ritratto fedele di un rotolo manoscritto, ho trovato nella mano di una mummia (vedi il giornale, Volume II, pag 296) sviluppato, si è trovato ad avere 2 piedi 9 pollici di lunghezza; la sua larghezza e dimensioni prima di essere tenuta sono quelli della figura della stampa. Ho preferito bruciare i manoscritti trovati in quanto, perché sono più conservati, non essendo stati compressi come questo per mano della mummia, che aveva embaumante liquore bagnato e feste ossigenati. L'adesivo ho trovato questo uno di una mummia su un divano, nella forma e corpo di un leone; sopra un'aquila con le ali spiegate, quasi simile a FIG bordo CXXVI, n ° 11, e di incontrare un uomo che invoca una divinità in possesso di un flagello e un gancio; tra le due figure è un altare sul quale sono vasi e fiori lotus.N ° 5 Una questione balsamico residuo, che è stato dato la forma di una mummia, che aveva la sua busta separata; questa figura è scolpita a grandezza naturale; Ho trovato nella stessa mummia dove il manoscritto era. Questa mummia era estremamente pulito, le sue buste sottili come la seta, i suoi personaggi coperti strisce di tela rosa e dipinto e dorato sopra. E 'probabile che questi erano i resti di un personaggio interessante: questa piccola mummia è stato interposto, secondo ogni apparenza, il residuo del liquore embaumante, che si era immerso nel cervello e nel corpo, e che può contenere particella, è stato accuratamente raccolto e unito a terra, in modo che nella risurrezione gli mancava nulla di significativo per il personaggio che doveva resuscitare; in modo che la parte mancante della loro esistenza la gente comune erano di essere il più infelice del mondo prossimo che in questo. La mia presunzione riguardo a questa mummia è supportato nella stessa osservazione di ibis imbalsamazione, e frammenti di confezionato e su misura per soddisfare le piume (vedi scheda XCIX, lettera B, e la spiegazione di questa scheda). No. 6 Frammento di una mummia, ho trovato nelle tombe dei re di Tebe; qui si tratta di due terzi della sua naturale eleganza grandezza, la delicatezza e la perfezione delle sue forme non lasciano dubbi che era il piede di una giovane figlia adulta; alzato il pollice, il suo primo dito allungato, il mignolo risorto, la curva elegante del collo del piede, la sua conservazione verginale, l'integrità delle sue unghie, annunciano che colui al quale tutto apparteneva era un illustre personaggio il cui piede non era mai stato e stanco, con lunghe marce, o rugosa da niente scarpe; si può ancora percepire che i chiodi sono stati tinti con Hene nello stesso modo in cui le donne d'Egitto tingono di oggi, non solo le unghie, ma la parte inferiore dei piedi e l'interno della mains.N ° 7 Questa figura è il profilo del n ° 5; si può ancora percepire un frammento della sua enveloppe.Discrètes foxing, altrimenti buono conservation.Publié per la prima volta in due volumi, un atlante di incisioni, Didot, nel 1802, il 'Viaggio al Basso e Alto Egitto 'è stato un tale successo che è stato tradotto nel 1803 in inglese e tedesco, e pochi anni dopo in olandese e italiano, tra gli altri. Quasi tutte le schede sono progettate da Denon, che ha anche lui inciso alcuni, tra cui i ritratti degli abitanti di Egitto, che conserva ancora la freschezza di schizzi presi sul posto (il nostro 104-111 ). Due dozzine di scrittori hanno inoltre collaborato per creare incisioni che Baltard, Galeno, Reville e autres.Dominique Vivant Denon barone la dice Vivant Denon, nato a Givry 4 gennaio, 1747 e morì a Parigi il 27 aprile 1825 è uno scrittore, autore, diplomatico e amministratore francese. Su invito di Bonaparte, si unì alla spedizione in Egitto di trasporto dal 14 Maggio 1798 sulla fregata "La Juno". Protetto dalle truppe francesi, ha avuto l'opportunità di viaggiare per il paese in tutte le direzioni, al fine di raccogliere il materiale che è stato la base per il suo lavoro artistico e il più importante letterario. Sostiene in particolare Desaix Generale nell'Alto Egitto, che si riferisce a numerosi schizzi, lavaggio inchiostri e altri disegni a penna, matita nera, o gesso. Egli attinge costantemente, di solito sul ginocchio, in piedi oa cavallo, e talvolta anche sotto il fuoco nemico. Dopo un viaggio di 13 mesi durante i quali egli trae migliaia di disegni, Vivant Denon tornò in Francia con Bonaparte, e divenne il primo artista a pubblicare la storia della spedizione. Le 141 tavole che accompagnano il suo diario ripercorrono tutto il suo viaggio dalla costa della Corsica ai monumenti faraonici dell'Alto Egitto. Bonaparte poi nominato Direttore Generale del Museo Centrale della Repubblica, che divenne il Museo di Napoleone e il Royal Louvre e amministratore arti. Nel 1805, Vivant Denon progetto di rilancio della colonna Vendome, che era stata sospesa nel 1803, poi organizza spedizioni in tutta Europa per aumentare imperiali opere d'arte che sono saccheggiato per essere portato via al Louvre. Nel 1814, Luigi XVIII confermato come capo del Louvre, un'ala che porta ancora oggi il suo nome. E 'considerato un grande precursore della museologia, storia dell'arte e di egittologia.

150 €

Réf : 29749

ordinare

prenotare


Aiuto on-line