Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 30110 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Condizioni di vendita


Possibilite di Pagamento :

Pagamento sicuro (SSL)
Controlli
Virement bancaire
Mandato amministrativo
(FRANCIA)
(Musei e bibliotheche)


Tempi e spese di spedizione

Condizioni di vendita

Prima edizione

Jules LEVY Programme d'invitation au Bal des Incohérents, le 11 mars 1885

Jules LEVY

Programme d'invitation au Bal des Incohérents, le 11 mars 1885

A. Stelmans, Paris 11 mars 1885, 15,2x22cm, broché.


Rara prima edizione dell'invito al primissimo "Bal des Incohérents" dell'11 marzo 1885 "alle 11:30 di sera presso le ex arti liberali locali, 49 rue Vivienne".
L'invito su carta vergata in perfetto stato di conservazione è stampato in eleganti lettere rosse e illustrato con una magnifica incisione a secco eseguita da Henry Somm (pseudonimo di François Clément Sommier).

Le "arti incoerenti" nacquero a Parigi, per iniziativa di Jules Lévy, scrittore, attore ed ex-Hydropath, che organizzò una serie di sette mostre parigine dal 1882 al 1893, riunendo tra l'altro i pittori Henri Pille, Antonio de Gandara, Henri di Toulouse-Lautrec, Caran d'Ache, al fianco di scrittori e giornalisti idropatici. Il suo spazio espositivo nella Vivienne Gallery è stato anche la scena dei suoi due cortometraggi di memorabili balli in costume, che si possono trovare in The Side of A Swann e A Parisian Drama di Marcel Proust. Alphonse Allais.
Durante questo primo ballo, "Le pareti erano decorate con segni che proclamavano sentenziosamente" La malinconia non entra qui ", o" Per favore non sputare sul soffitto ". Il ballo si concluse con la proclamazione dell'Ordine degli Incoerenti: un rosone di ogni colore mai indossato, attribuito a tutti gli ospiti. I costumi erano, secondo le descrizioni e le incisioni stravaganti dell'epoca: carciofo, un accademico dalla testa di tacchino, un missionario mangiato dai selvaggi vestiti di pancetta e crescione con una spilla sul corpo, una colonna di Morris, ecc. " (Philippe Villemin)
Il movimento è noto per le sue pubblicazioni di lusso, accompagnate da riproduzioni incise di alta qualità, di cui questo documento effimero è una testimonianza rara.






 

600 €

Réf : 66605

ordinare

prenotare


Aiuto on-line