Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne
Ricerca avanzata
registrazione

Ricevere il nostro catalogo

Argomenti

Echos
Cataloghi
Portfolio
Editoriale
Eventi
e-bibliotheca
Alla libreria
Novita
L'enigma
Articoli
Focus
Nomi e concetti della bibliophilia

Editoriale

Lodato libro raccolta

Lode bibliofiliaLode bibliofilia
Al momento del computer di dematerializzazione, che rilevanza conferire al concetto fondante del libro di raccolta: il rapporto simbolico tra il lavoro scritto e il suo sostegno?

I primi giorni della sua storia, il libro non è un semplice supporto di pensiero, è il singolo vettore. La qualità di questo oggetto dipende l'impatto del lavoro e quindi il suo futuro.
Tuttavia, in questi anni del Rinascimento fertili, è tutto il giovane pensiero umanista che ha bisogno di inventare una forma. Font, qualità della carta, formato del libro, illustrazioni, disegno ... strategie editoriali differiscono tra un'edizione per l'aristocrazia e un opuscolo di protesta distribuito sotto il manto.
Oggi la "forma" di questi libri ci racconta il rapporto qu'entretenaient lavora con il loro tempo. Per non c'è pensiero puro; qualsiasi formalizzazione è una interpretazione e la modifica è la forma più nobile e duraturo. Forma di lusso di Pierre Corneille Teatro riccamente annotata da Voltaire, forma monumentale opera completa di Voltaire il cui maestoso edizione in 76 volumi in rovina Beaumarchais e, naturalmente, "originale" disegnato da Rimbaud per la sua stagione all'inferno.
questo legame naturale tra l'opera e la sua edizione si innesta un secondo elemento fondamentale per il bibliofilo: Storia della copia.
In più l'essenza dell'oggetto, il libro diventa, per la sua stessa esistenza, un singolo oggetto.
E ogni copia porta i segni della sua storia unica:
  • dedizione Dubuffet su Ler dla canpane offerto Hans Bellmer
  • Miguet arredamento binder su una edizione deluxe del Muro
  • ultima copia in mani private della prima edizione del creaturarum Dialogus
  • prima stampa del Fleurs du Mal prima amputazione per atti osceni.

 



La maggior parte del tempo, la storia del libro è un semplice aneddoto. Tuttavia, quando un vecchio damerino pubblica a causa di un romanzo dell'autore sulla sua vita sociale e offre una delle prime copie in colpa, ma arricchito da una dedica autografa pieno riconoscimento di una poltrona letteraria che era sia un mentore per lo scrittore e il modello di un personaggio centrale, la storia di Marcel e il suo Du côté de chez Swann incontra poi la storia del tempo di ricerca perso Proust. E modesta copia del primo numero è un record unico e prezioso della storia letteraria del Novecento.

Quindi lei è bibliofilia per evidenziare la copia, di tutti i libri che ha con il testo trasmette un legame storico come simbolico. Svelata valore piuttosto che un valore aggiunto, il libro, oggetto di riproducibilità infinita, quindi essere rimborsato per la sua unicità di opere d'arte.

Archeologo della conoscenza, il bibliofilo estrarre la molteplicità e reintrodotto un oggetto significativo del patrimonio immateriale idea fisico e culturale alla base del libro.

Lasciare un commentario
Aiuto on-line