Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 29776 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Condizioni di vendita


Possibilite di Pagamento :

Pagamento sicuro (SSL)
Controlli
Virement bancaire
Mandato amministrativo
(FRANCIA)
(Musei e bibliotheche)


Tempi e spese di spedizione

Condizioni di vendita

Prima edizione

Charles LANDELLE Portrait de Madame X...

Charles LANDELLE (1821-1908)

Portrait de Madame X...

S.n., s.l. 1849, 60x80cm environ hors cadre, autre.


Diretto da Charles Landelle uno dei più famosi artisti accademici e più popolare del Secondo Impero, questo bellissimo ritratto di una donna seduta su una sedia, include tutti i codici del genere e mostra la forte influenza di Ingres, il grande maestro della ritrattistica nel suo tempo, che non era ancora il suo maestro. Dettagli delle mani soprattutto riferimento diretto allo stile del pittore del bagno Odalisca e turco. L'opera è firmata e datata 1849 in basso a destra ricorda anche un altro celebre dipinto: Ritratto di Veuve Cliquot dipinta da Leon Cogniet due anni dopo. Quell'anno il pittore mostra due ritratti di donne in fiera e pensiamo a causa dell'anonimato modelli spesso pubbliche (intitolato semplicemente l'iniziale del loro nome) e le grandi dimensioni di questo dipinto che potrebbe essere uno di loro.



Nato nel 1821 a Laval, Charles Landelle trasferisce a Parigi all'età di quattro anni, poi si è iscritto alla Scuola Reale di Belle Arti nel 1837 come allievo di Paul Delaroche e Ary Scheffer. All'inizio della sua carriera, Landelle dipinse diversi ritratti di sostenere se stesso. Fortemente influenzato dalla pittura italiana dopo viaggi al sud della Francia e l'Italia, copia alcuni dipinti dei grandi maestri del Rinascimento al Louvre. Medaglie al Salon dalle sue prime mostre Fra Angelo che ricevono le ispirazioni di Dio (1842) e S. Cecilia (1848), si distinguono per i soggetti religiosi e storici che gli consentono di vincere il riconoscimento dell'alta società del suo tempo. I suoi critici lo assicurano il successo al Salon presto numerose commissioni statali, tra cui il resto della Vergine nel 1854 che gli valse l'assegnazione del Croce di Cavaliere della Legion d'Onore. Lo stesso anno ha prodotto pastello ritratto di Alfred de Musset, ora al Louvre. L'artista abbraccia così un pittore ufficiale di carriera tra i controlli statali e ritratti di membri dell'alta società. In grado di adattarsi ai gusti e alle mode del suo tempo, guadagnando rapidamente una reputazione Landelle sa come mantenere, senza mai dimenticare di fornire un ritratto o un dipinto ai suoi benefattori. Nella seconda parte della sua carriera, dopo la parte ufficiale di esso è stato un po 'a corto di fiato, l'artista viaggiò a lungo in Marocco, Egitto, Algeria ed è dedicato a Orientalismo che occuperà molto della sua produzione fino alla sua morte nel 1908.



Oggi, un certo numero di sue opere sono conservate nel museo. Una priorità importante è stato lasciato in eredità alla sua città natale di Laval, ma ci sono anche alcune delle sue opere al Louvre, il Museo Ingres di Montauban, il Museo di Belle Arti di Grenoble, Pau, Rouen o il castello Versailles.



Nota: Noi non forniamo il trasporto al lavoro.



2 800 €

Réf : 45148

ordinare

prenotare


Aiuto on-line