Librairie Le Feu Follet - Paris - +33 (0)1 56 08 08 85  - Contattateci - 31 Rue Henri Barbusse, 75005 Paris

Libri antichi - Bibliofilia - Opere d'arte


Vendita - Stima - Acquisto
Les Partenaires du feu follet Ilab : International League of Antiquarian Booksellers SLAM : Syndicat national de la Librairie Ancienne et Moderne






   Prima edizione
   Libro autografato
   Idée cadeaux
+ più criteri

Cerca tra 29751 libri rari :
prime edizioni, libri antichi dall'incunabolo al XVIII secolo, libri moderni

Ricerca avanzata
registrazione

Ricevere il nostro catalogo

Argomenti

Echos
Cataloghi
Portfolio
Editoriale
Eventi
e-bibliotheca
Alla libreria
Novita
L'enigma
Articoli
Focus
Nomi e concetti della bibliophilia

Focus

Focus su Albert Camus e Rene Leynaud

Actualité Focus su Albert Camus e Rene LeynaudActualité Focus su Albert Camus e Rene Leynaud
Questa prima edizione di The Stranger è stato tirato a 4400 copie e 21 aprile 1942
diviso in otto "edizioni" fittizie di 550 copie, il nostro concernenti l'edizione 5th menzione. Camus, che allora viveva a Oran "ha ricevuto una copia - uno per le copie del suo autore sono stati persi lungo il percorso." (Cfr. Albert Camus H. Lottman). Non è stato fino ad agosto del 1942, al suo arrivo in Francia, per curare la sua tubercolosi poteva dedicare alcune copie dell'edizione originale. Sono noti fino ad oggi solo due o tre copie di questa edizione con un autografo contemporaneo.
La nostra copia, sconosciuto fino ad allora, è stato offerto da Camus René Leynaud, figura
simbolo della forza e Lione, fino alla sua tragica morte, uno dei più belli
amicizie Albert Camus.
La dedica autografa, datata giugno 1943, è affissa una copia dell'edizione
originale. E 'stato probabilmente recuperato diretto da Gaston Gallimard, che
Albert Camus ha visitato all'inizio di questo mese, durante il suo breve soggiorno a Parigi. (Francis
Sponge menzione di questo incontro nella sua lettera dell'8 luglio: "La vostra azione sul corridoio
GG "). A partire dal 13 giugno, Albert Camus trova René Leynaud Lione fianco
Francis Ponge e Michel Pontromelli, renderà loro la possibilità di leggere l'equivoco.
(Cf. Camus / Ponge corrispondenza. Prendere nota della lettera dell'8 luglio 1943). E 'durante questo
stare, senza dubbio, che Camus offre il suo amico questo articolo.
René Leynaud entrato nei primi mesi della Resistenza, fortemente
Albert Camus ha colpito e senza dubbio contribuito al suo coinvolgimento più attivo,
in particolare nel Leynaud rete di combattimento che divenne capo regionale a Lione
sotto lo pseudonimo di Clair.
Questo è anche quello di René Leynaud che sarà dedicata Lettere ad un amico tedesco, che è uno dei più grandi interessi intellettuali della Resistenza Camus.
Poeta e giornalista, Leynaud comune Camus e Ponge durante gli anni 1943 e 1944.
Durante le sue visite a Lione Camus che soggiornano con lui nella sua piccola stanza ", come i suoi amici sanno bene" la strada della Zecca, rue poiché rinominato René Leynaud.
Questo è dove il laico ed eroico malinconia cristiana nata l'amicizia immediata e
incrollabile. Nonostante le difficoltà del momento, i due uomini scrivono e spesso si incontrano a Lione, Saint Etienne o Parigi. Parlano di letteratura: quello del loro comune amico,
Francis Ponge: "Ho parlato con Leynaud il mio soggiorno a Lione. Ero contento di sentirlo dire che il tuo lavoro sembrava l'unica significativa in quanto Mallarmé "(lettera del 20 maggio Ponge 1943); la inedito Leynaud di mostra che la sua
pochi amici, "in modo che sappiano pensare male di me come pensano bene. "(Prefazione a René in Leynaud, postumi Poems); e, naturalmente, quella di Camus, che condivide con lui il suo lavoro attuale, come l'incomprensione e la peste: "Ho dato i messaggi di diario un estratto dal mio romanzo vorrei leggervi. (...) Queste sono le pagine si capisce, si vedrà perché "(lettera a René Leynaud 17 gennaio 1944).
Running Leynaud per Camus più tragica perdita della sua vita: "Mai la morte di un uomo non ha suonato così tanto in me. (...) Con lui, ho visto più chiaramente e la morte, lungi dal fare meglio di me, come si dice nei libri consolante, fatta
mia rivolta più cieco. "Camus lascia poco scritto su Leynaud, rifiutandosi di usare la sua memoria:" noi non lo serviamo che ha usato uno.
(...) Vi terremo quello che lui avrebbe preferito il silenzio del nostro cuore, la memoria
terribile tristezza attento e irreparabile ". Tuttavia, alcuni testi in cui si parla modestamente questo incontro luminosa tra le più belle prove letterarie di amicizia e ammirazione.
Estratti dal l'articolo pubblicato sulla rivista combattimento, 27 Ottobre 1944, un giorno dopo l'annuncio ufficiale della sua morte, che gli impediva di sconforto commentare lo stesso giorno:
"E 'stato difficile parlare ieri (...) quello che è stato per noi un terribile, un
terribile notizia. Eppure, (...) abbiamo bisogno di parlarne per la memoria del
Guardia resistenza, non in una nazione che può essere smemorato, ma almeno in una certa attenzione per i cuori umani la qualità. (...)
La tragedia insensata della Resistenza è interamente in questa terribile disgrazia. Perché
Leynaud uomini erano entrati nella lotta, convinto che nessun essere poteva parlare prima di lui di pagare. Il guaio è che la guerra senza uniforme non era il terribile giustizia della guerra stessa. I proiettili hanno colpito l'chiunque anteriore, il meglio e il peggio. Ma per quattro anni, sono il meglio che sono designati e sono caduti, sono i migliori che si sono guadagnati il ??diritto di parlare e ha perso il potere di farlo.
Che ci è piaciuto in ogni caso non si parla più. Eppure Francia necessari
voce come la sua. Questo cuore orgoglioso di tutti, a lungo in silenzio tra la sua fede e
onore sarebbe stato in grado di dire le parole di cui aveva bisogno. Ma ora è sempre in silenzio.
(...) Il meglio della [resistenti] morto. Diciamo questo perché abbiamo
riflettere profondamente, quindi stiamo ancora qui è che non abbiamo fatto abbastanza.
Leynaud ha fatto abbastanza. (...) Forse la morte di un uomo è troppo costoso per il prezzo
destra restaurato ad altri uomini a dimenticare nelle loro azioni e nei loro scritti ciò che è stato
guadagnati durante i quattro anni del coraggio e sacrificio di pochi francese. "
Il 13 dicembre, l'indirizzo Camus Hélène Leynaud una lettera contenente la seguente
passaggi:
"Questa è una notizia terribile e orribile. Porto con me tutto questo tempo e mi
può staccarmi. Oggi il mio rammarico amaro è non avere abbastanza detto
quanto l'amavo e di come la sua vita era caro a me. Ma gli uomini non parlano
esso. Si aspettano di aver perso e allora è troppo tardi.
Ora dobbiamo ammettere che questa morte ingiusta e stupida, misurare tutto noi e il nostro paese abbiamo perso un uomo come lui. (...) Era quello che sapevo di
migliore e più pura. Niente potrà mai pagare questa morte orribile. (...) Ho pianto di rabbia
lo studente. Oggi ho parole per esprimere il mio dolore. (...) Io non vi dirò
Non che il suo sacrificio non è stato vano per il suo paese. Nessuno sa niente. Ma so che era d'accordo con se stesso e con questa verità ha difeso fino alla fine. Questo è sufficiente per me sapere che è morto il cuore in pace.
Perdonami, Ellen, immagino il tuo dolore immenso e voglio dirvi da
Io, ma mi sento il cuore troppo stretto per continuare. "
Nel 1947, si incontra con Francis Ponge alcune poesie inedite e René Leynaud
scrivere un movimento di vita premessa, l'impegno e la poesia del loro comune amico: "Io non ho conosciuto una sola persona che ama, non amato con tutta la sua forza. (...) Chi può giustificare questa terribile morte? Quali sono il dovere, virtù, onore
ciò che era insostituibile in Leynaud (...) se il povero alibi di chi
restare in vita? "
Infine, è ancora Leynaud pensare che Camus ricevere il premio Nobel nel 1957:
"Tra le poche cose che erano presenti in me (...) Rene è stata la prima
rango. Gli anni sono passati e io non lo sto confortato. E 'stato mio fratello, non di sangue, ma per il cuore e la mente e le sanzioni come nella gioia, mi mancava, oscuramente, per tredici anni. Questo eccesso onore mi ha dato, mi avrebbe aiutato a sopportare con dignità (...). E quel giorno, è a lui che ho pensato che il cuore pesante. "(Lettera a Louise Leynaud 13 novembre 1957)
Nel dicembre del 1944, scrisse la sua frase Hélène Leynaud, leggiamo nel Libro
Camus queste parole:
"Dicembre. Questo cuore pieno della notte e lacrime. "
Lasciare un commentario

kitty - 13/09/2020 19:00

Dear you.

I found this really showing the soul of Albert Camus. Thank you. Is it possible to receive the text in French?

Best wishes,

Liv Mjelde



Aiuto on-line